• Paola Cutaia

Perché seguire un corso sulla leadership inclusiva?

Aggiornato il: gen 25

#diversityandinclusion #executivecoaching #inclusiveleadership #productivityimprovement #innovation





Quali sono i risultati che deve aspettarsi di raggiungere chi parteciperà al corso Leadership per l'inclusione della Fondazione Brodolini?


Il corso si terrà a Roma il 7 e 8 giugno 2019. La mia intervista è stata già pubblicata sul sito della Fondazione.


A cosa serve?


I migliori studi hanno ormai da tempo dimostrato che #diversità e #inclusione sono la migliore opportunità che le aziende hanno oggi per guadagnare in competitività: un investimento nella diversità è un investimento nei migliori professionisti, in nuove idee e in relazioni migliori con clienti e altre aziende.


La diversità attrae le persone di talento. Una forza lavoro diversificata genera idee diverse e idee diverse rendono le aziende più competitive.


Un ambiente di lavoro inclusivo è alla portata di tutti noi e di tutte le organizzazioni.  Per realizzarlo serve una leadership inclusiva. 


Questo corso ci aiuta a sperimentare nuovi punti di vista, ad affrontare gli unconscious bias che ci ostacolano e ad esercitare i comportamenti e gli atteggiamenti positivi che sono essenziali per un ambiente di lavoro veramente inclusivo.


A chi può essere utile?


A chi lavora per creare un ambiente di lavoro in cui persone di ogni provenienza possano sentirsi a proprio agio e possano collaborare in modo efficace, sentendosi di poter contribuire al gruppo con l’originalità delle proprie idee diverse.


A chi desideri migliorare la propria capacità di attrarre, motivare e trattenere i migliori talenti.


A chi sta progettando politiche di diversity&inclusion per la propria organizzazione.


E, soprattutto, a chi desideri definire il proprio personale, originale e inclusivo #stiledileadership.


Come funziona e quali risultati può attendersi chi frequenta il corso?


In aula alterneremo momenti in plenaria e attività di gruppo, casi di studio e esercitazioni pratiche per lavorare su due livelli:  la consapevolezza e le competenze. 


Consapevolezza per poter vedere il mondo e la nostra organizzazione da punti di vista diversi da quelli a  cui siamo abituati. 


Competenza per sviluppare abilità di ascolto, di comunicazione e di gestione sempre più inclusive riducendo gli  unconscious bias  che condizionano il modo in cui prendiamo le decisioni.


Consapevolezza e competenze importanti per creare e sostenere il cambiamento, l’innovazione e ambienti di lavoro sempre più creativi, inclusivi e produttivi.

8 visualizzazioni

© 2018 Paola Cutaia PI 15033561000   -  Privacy policy